AMT Dual Service – Soluzioni integrate per la sicurezza
Via A. Nibby, 7 - Roma, Italia | Tel. 06-97.20.05.08 - Tel. 393-71.19.292
Lavora con Noi



Portierato Fiduciario

Il servizio di portierato fiduciario di AMT Dual Service srl si basa su un ampio spettro di sottoservizi che la società può offrire al cliente che ne fa richiesta.

Normativa sul portierato

L’attività di Portierato non più soggetta, ai sensi della Legge n°340/2000, a regime dell’autorizzazione di polizia di cui all’art.62 del T.U.L.P.S.,  si differenzia da quella di vigilanza privata, sostanzialmente in base al tipo di servizio richiesto al “portiere”, che non attiene esclusivamente alla generica sorveglianza dell’immobile cui lo stesso è adibito ma è anche collegato allo svolgimento delle attività che nello stabile si compiono.

Giova infatti sottolineare che, in base al contratto di volta in volta considerato, possono essere incluse tra le prestazioni richieste al portiere anche mansioni diverse dalla semplice vigilanza quali, ad esempio, servizi di reception, assistenza clienti, consegna della corrispondenza, custodia intesa come manutenzione dell’integrità dell’edificio, pulizia dello stabile.

Diversamente il servizio delle guardie particolari giurate (G.P.G.) attiene esclusivamente alla prevenzione e repressione delle attività predatorie e, quindi, di difesa del diritto di proprietà, tanto che alle medesime è fatto esplicito divieto di attendere ad altre mansioni lavorative che possano distrarre dal servizio di vigilanza cui sono destinate (art.3 del R.D.L. n°144/1936).


Da quanto sopra esposto il Ministero dell’Interno ha chiarito che, al fine di poter definire un determinato tipo di prestazione quale attività di vigilanza sottoposto alla disciplina prevista dal T.U.L.P.S. ovvero quale servizio di portierato, ormai non più rilevante ai fini di pubblica sicurezza, occorre esaminare caso per caso il tipo di servizio per il quale si sono accordate le parti.

La più recente giurisprudenza amministrativa ha sottolineato che la Legge n°340/2000, che ha soppresso l’autorizzazione di polizia di cui all’art.62 del T.U.L.P.S., ha dato spazio a società di servizi di portierato, società che, venendo peraltro a legarsi, sia pure in un rapporto temporaneo, con gli stabili da custodire, sono ammissibili nel vigente ordinamento nazionale e comunitario, così come peraltro previsto anche nell’ambito dei servizi di gestione delle proprietà immobiliari, di cui alla normativa comunitaria e nazionale attuata con D.Lgs. n°157/1995.

Al riguardo, è stato sottolineato che, in presenza dell’avvenuta liberalizzazione dell’attività di portierato, ben possono operare organizzazioni imprenditoriali che, senza realizzare intermediazioni di manodopera vietate dall’art.1 della Legge n°1369/1960, in grado di offrire servizi di custodia finalizzati alla tutela della proprietà, ma connaturati da prestazioni non implicanti un obbligo di difesa attiva della proprietà.

La predetta giurisprudenza ha affermato che l’attività di portierato, di custodia, quale che ne sia la forma di espletamento, ha tra le sue finalità lecite e possibili anche quella di tutela della proprietà, essendo peraltro sufficiente la presenza di un portiere, o dei dipendenti delle società di servizi, a scoraggiare eventuali intrusioni.


Servizi consentiti

Il committente può avere la necessità non di un servizio di vigilanza da autorizzare ai sensi dell’art.134 del T.U.L.P.S. bensì di un ordinario servizio di portierato e custodia.

In questo caso le prestazioni possono consistere:

  • Controllo delle infrastrutture di servizio.
  • Chiusura delle porte e delle finestre, dei quadri elettrici, delle attrezzature elettroniche.
  • Registrazione dei visitatori.
  • Controllo e nell’ispezione degli accessi.
  • Regolazione dell’afflusso delle vetture nei parcheggi.
  • Monitorizzazione dell’impianto di allarme antintrusione e nell’obbligo, in caso di allarme, di darne immediata notizia al servizio tecnico ed a quanti altri verranno individuati dall’ente proprietario per i necessari interventi.
  • Gestione tecnica del patrimonio mobiliare ed immobiliare dell’azienda.
  • Compiti ispettivi sia nel parcheggio che in aree interne all’edificio.
  • Assicurarsi che nessuna persona sconosciuta entri nello stabile senza dichiarare dove è diretta.
  • Impedire l’ingresso ad accattoni, venditori ambulanti o perone sospette, impedendo il volantinaggio da parte di persone non autorizzate.
  • Vietare la sosta nella guardiola a persone non autorizzate.
  • Fornire indicazioni
  • Custodire le cose loro consegnate
  • Ispezionare, dopo la chiusura del portone, i cancelli, ogni altra porta di accesso ed i locali.
  • Svolgere uno specifico lavoro di prevenzione ed eventuale intervento antincendio, antiallagamento, fughe di gas etc..

Le predette prestazioni, alla stregua della genericità dei loro contenuti, fanno parte delle attività di mera custodia e vigilanza passiva proprie dell’attività di portierato.


Smistamento

L’addetto al lavoro dovrà provvedere ad identificare a mezzo documento di identità, i visitatori, nonché ad annotare i relativi estremi su un apposito registro, con l’indicazione dell’ora di ingresso e di uscita.

In presenza di impianti d’allarme e/o segnalazioni d’incendio, in caso di necessità, l’addetto contatterà tempestivamente il responsabile dei servizi, provvederà inoltre, allo sblocco dei sistemi di accoglienza, e, comunque, non potrà abbandonare la portineria, custodia chiavi, se non dopo l’autorizzazione del responsabile stesso.

Il servizio di portierato seguirà le vostre esigenze con la massima flessibilità sia per le sostituzioni che per la presenza fissa continuativa.
L’addetto al servizio provvederà a ritirare lettere raccomandate, telegrammi, pacchi e plichi postali, gestione posta.


Controllo Accessi/Gestione Parcheggi

L’operatore dovrà effettuare controlli in entrata ed in uscita di automezzi societari e di terzi per indirizzarli nei parcheggi loro riservati e fornire le informazioni di rito.

Effettuerà la consegna, il ritiro e la custodia di pass o documenti di identità se fornito dai dipendenti di imprese esterne e visitatori.

La gestione parcheggi, può essere riassunta nei seguenti punti:

Gestione entrata ed uscita delle auto.
Gestione spazi e accoglienza dei parcheggi.
Utilizzo dei sistemi automatici ed informatici di gestione parcheggi.
Gestione cassa parking.


Cortesia / Accoglienza / Helpdesk

Sarà premura di un nostro addetto procedere al controllo del regolare svolgimento delle operazioni di acquisto o di gioco svolgendo una completa supervisione degli accadimenti mediante una costante permanenza all’interno dei Vostri locali.

Effettuerà controlli in entrata e in uscita su personale con borse e pacchi, previa autorizzazione degli organi aziendali e previa delibera firmata da parte di tutti i dipendenti alla proprietà.

Sarà sua cura provvedere al meglio all’accoglienza della clientela e alla supervisione e monitoraggio dei locali aziendali.

Il controllo degli ambienti e degli edifici fuori orario avviene effettuando:

Verifiche di svuotamento ambienti.
Controllo corretto svolgimento del lavoro delle imprese di pulizie.
Verifiche di chiusure porte, finestre, ecc..
Verifiche e gestione guasti tecnologici.


Reception / Centralino / Informazioni

Gli addetti al servizio di reception provvedono al riconoscimento del personale e dei visitatori rilasciando a questi ultimi i permessi di accesso nel rispetto delle procedure del cliente, instradandoli successivamente verso gli uffici cui sono diretti effettuando la registrazione fornendo informazioni visitatori.

Come rappresentante dell’azienda presso la quale è preposto deve trattare e filtrare efficacemente le telefonate in entrata.

L’ascolto della voce del cliente deve conciliarsi con la capacità di rendere chiari e concisi i messaggi verbali con conseguente gestione del telefono.

L’addetto al centralino deve conciliare da un lato il miglioramento dei rapporti interpersonali tramite un linguaggio più attento alle esigenze psicologiche degli altri e dall’altro deve sapere come comportarsi con persone o situazioni difficili.

Tra le situazioni difficili è naturalmente inclusa anche la gestione delle emergenze.

AMT Dual Service srl, per sottolineare l’importanza del ruolo dell’addetto al centralino forma i propri addetti con specifici corsi di comunicazione finalizzati ad illustrare i comportamenti telefonici che concorrono a diffondere l’immagine di un’ azienda cortese dinamica ed efficace, puntando a migliorare sotto il profilo psicologico le capacità di ascolto e di esposizione verbale dei partecipanti, fornire le tecniche per far fronte efficacemente alle situazioni difficili.

Tutti i dipendenti sono in possesso dei requisiti e dei corsi come richiesto dalla legge 81/08.